polaroid_121314

3. BarriKate La prima polaroid

Visto che BarriKate non si è fatto vivo, pubblico come promesso una sua polaroid e il pezzo che l’accompagnerà nel futuro catalogo delle opere. Dal momento che l’artista non sembra intenzionato a collaborare faccio appello a quanti hanno una sua foto a mandamene copia via mail con una breve descrizione di come ne sono entrati in possesso così da procedere per conto mio alla creazione di un archivio.

Faccio presente che ci sono in circolazione non solo Polaroid date in dono da BarriKate ai modelli e alle sue modelle, ma anche opere facenti parte di diverse serie vendute su internet a collezionisti privati. Si tratta delle opere realizzate con i famosi video. E’ impossibile risalire al protagonista ritratto, ma non appare impossibile rintracciare la sequenza dei suoi girati. Chiunque fosse interessato a rendere pubblica la sua opera d’arte può inviarmene una foto via mail.

Polaroid numero 121314

L’eccitazione della protagonista della Polaroid numero 121314 ha il sapore della frutta matura, l’odore della vernice fresca e gli spasmi di una metropoli notturna. Questo sostiene BarriKate mostrando l’orgasmo della sua modella immortalato in un scatto di 7×8 centimetri. I grandi seni in primo piano rievocano le rotondità di mele succose solleticando lo spettatore al morso fatale. Dopo averle addentate nulla sarà più come prima. Sono mele stregate: BarriKate lo dice chiaramente nel momento in cui decide di immergerle in un freddo e brillante blu. Un avvertimento, ma anche il desiderio di stupire e invogliare. Ed eccitare. Sono eccitanti le geometrie asimmetriche e decentrate del seno, sono eccitanti i lampi delle luci della città fluida, sfocata, annacquata agli occhi dello spettatore concentrato su quella bolla violentata da un chiodo che altro non è il capezzolo sbocciato sull’aureola turgida. Chiodo che la farà esplodere in un caleidoscopio di piacere.

Ovviamente l’eccitazione di un semplice spettatore non raggiungerà i livelli di chi conosce la genesi. Ed è per questo che senza un racconto che l’accompagni le sensazioni che produce non saranno godute a pieno.

MESSAGGIO A BARRI KATE: Se non accetti di fare l’intervista in esclusiva io proseguo…

(puntata precedente)(continua…)