nop

nop

NOP è un pezzo di alfabeto (abcdefghilmNOPqrstuvz). Tre lettere che insieme alle altre danno vita alle parole. Parole che identificano cose reali o concetti astratti, cose che tocchiamo o immaginiamo, sogni o vita. Parole usate da Nicoletta Orlandi Posti, scrittrice, cronista, blogger, che ha dato il via all’e-feuilleton pubblicando nel 2008 il suo blog-romanzo “A come amore” su Facebbok. Nata nel 1970 alla Garbatella (Roma), per Editori Internazionali Riuniti ha pubblicato “Il sacco di Roma. Tutta la verità sulla giunta Alemanno (2011) e “Il sangue politico” con la prefazione di Erri De Luca (2013).

Fa parte del collettivo di scrittori The Nodes per il quale ha realizzato l’e-book “Expo2051″ e sta scrivendo la saga di “BarriKate” nella quale racconta la ricerca e la sua scoperta, da parte di una giornalista,  di BarriKate, poeta virtuale e militante, autore di particolarissime Polaroid dentro le quali ci storie e mondi sconfinati. Obiettivo della giornalista è quello di realizzare il catalogo delle suo opere e spingerlo a raccontarsi attraverso una intervista che si snoderà lungo tutto il romanzo.

NOP ha un blog,  dove nella grande immagine della home c’è una donna intenta a scrivere seduta su una sedia appoggiata sopra un candelotto di dinamite con il timer avviato. Tic tac, tic tac: è il suono del blog. E’ lo scandire del tempo, è una bomba che sta per esplodere, è il cuore che batte, è il rumore della macchina da scrivere, è un gioco, è una caramella: scrive NOP nella presentazione. Tutto quello che è lei.

Per ogni altra curiosità potete scriverle a morgana.alter@gmail.com